Una storia lunga 150 anni

L’Associazione Italiana della Croce Rossa, ente di diritto pubblico non economico con prerogative di carattere internazionale, ha per scopo l’assistenza sanitaria e sociale sia in tempo di pace che in tempo di conflitto. Ente di alto rilievo, è posta sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica, sottoposta alla vigilanza dello Stato e sotto il controllo del Ministero del Lavoro, Salute e Politiche Sociali, del Ministero dell’Economia e della Difesa per quanto di competenza, pur mantenendo forte la sua natura di organizzazione di volontariato. La C.R.I. fa parte del Movimento Internazionale della Croce Rossa.

Nelle sue azioni a livello internazionale si coordina con il Comitato Internazionale della Croce Rossa,nei Paesi in conflitto, e con la Federazione Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa per gli altri interventi.

Il Movimento Internazionale della Croce Rossa è un’organizzazione internazionale non governativa istituzionalizzata nel 1928 dalla XIII Conferenza Internazionale dell’Aja e coordina numerosi membri: il Comitato Internazionale della Croce Rossa, la Federazione Internazionale delle Società Nazionali di Croce Rossa e di Mezzaluna Rossa e le Società Nazionali.

Il Comitato Internazionale della Croce Rossa ha sede a Ginevra, è una organizzazio neneutrale e indipendente che assicura aiuto umanitario e protezione alle vittime delle guerre e delle violenze armate; nei conflitti armati il CICR è responsabile delle attività  internazionali di soccorso di tutto il Movimento.

La Federazione Internazionale delle Società  Nazionali di Croce Rossa e di Mezzaluna Rossa che a sede a Ginevra è una associazione di diritto interno che, per la differente nazionalità  dei suoi membri e per l’attività  perseguita, rientra nella categoria delle organizzazioni internazionali private non governative.

Sua attività  specifica è quella di agire in qualità  di organo permanente di coordinamento tra le Società  Nazionali e portare ad esse assistenza, soccorso alle vittime delle catastrofi,organizzando e coordinando l’azione di soccorso a livello internazionale delle Società  Nazionali; inoltre si impegna a favorire la creazione e lo sviluppo di nuove Società  Nazionali e a collaborare con il CICR nella diffusione del Diritto Internazionale Unitario. Alla Federazione aderiscono 186 Società  Nazionali.

Le Società  Nazionali di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa create in origine per soccorrere i soldati feriti o malati affiancando i servizi sanitari delle Forze Armate, le Società  nazionali svolgono ora numerose attività  sia in tempo di pace che in tempo di guerra come ausiliarie dei poteri pubblici. In base al principio di Universalità  tutte le Società  Nazionali hanno uguali diritti ed il dovere di aiutarsi reciprocamente.

Il rapporto tra società  nazionali consorelle è paritario e prioritario, pertanto qualsiasi operazione in un paese estero deve necessariamente avere l’accordo della croce rossa o mezzaluna rossa locale.

I Sette Principifondamentali
Garanzia e guida delle azioni sono i sette Principi Fondamentali del Movimento Internazionale di Croce Rossa, che ne costituiscono lo spirito el’etica: Umanità , Imparzialità , Neutralità , Indipendenza, Volontariato, Unità  e Universalità . Adottati nella 20a Conferenza Internazionale della Croce Rossa, svoltasi a Vienna nell’ottobre del 1965, i Principi Fondamentali sono garanti dell’azione del Movimento, ma anche della CRI e di ogni suo singolo volontario.