Principi fondamentali

Bandiera del Comitato Internazionale della Croce Rossa

Il movimento della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa Internazionale opera sulla base di sette principi fondamentali:

Umanità

“Nato dalla preoccupazione di soccorrere senza discriminazioni i feriti dei campi di battaglia, il Movimento Internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa, sia a livello internazionale che nazionale, opera per prevenire e alleviare in ogni circostanza le sofferenze degli uomini. Si applica a proteggere la vita e la salute, e a far rispettare la persona umana. Opera per la reciproca comprensione, l’amicizia, la cooperazione e una pace durevole tra tutti i popoli.”.

Imparzialità

“Non fa alcuna distinzione di nazionalità , razza, religione, di condizione sociale o di appartenenza politica. Si dedica esclusivamente a soccorrere gli individui a seconda della gravità  e dell’urgenza delle loro sofferenze.”

Neutralità

“Per conservare la fiducia di tutti, il Movimento si astiene dal prendere parte alle ostilità  cosa come, anche in tempo di pace, alle controversie d’ordine politico, razziale, religioso e ideologico.”

Indipendenza

“Il Movimento è indipendente. Le Società  Nazionali di Croce Rossa svolgono le loro attività  umanitarie come ausiliarie dei poteri pubblici e sono sottoposte alle leggi in vigore dei rispettivi paesi. Tuttavia esse devono conservare un’autonomia che permetta loro di operare sempre secondo i Principi del Movimento.”

Volontarietà

“La Croce Rossa è un movimento di soccorso volontario e disinteressato.”

Unità

“In un paese non può esserci che un’unica Società  di Croce Rossa o di Mezzaluna Rossa. Essa dev’essere aperta a tutti e deve estendere la sua attività  umanitaria all’intero territorio.”

Universalità

“Il Movimento Internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa è universale: in esso tutte le Società  hanno uguali diritti ed il dovere di aiutarsi reciprocamente.”

Questi principi furono enunciati ufficialmente per la prima volta nella XX Conferenza Internazionale della Croce Rossa svoltasi nel 1965 a Vienna, prendendo spunto da quanto scritto da Jean Pictet nel suo libro del 1962 La Dottrina della Croce Rossa. Da allora tutte le manifestazioni ufficiali del Movimento sono aperte con la loro lettura.